fbpx
Home » Diacattleya Chantilly Lace

Diacattleya Chantilly Lace

da Micaela

Fornitore:
Orchidsforyou
Presa il: 
22/03/17
Rinvaso: 
primavera 17

primavera 19
Substrato: 
Orchiata Power +
Coltivazione in pillole: 
Temperature: 14-18/20-26 clima da intermedio a caldo
Umidità: 50/60%
Riposo: no
Luce: moderata diffusa

Diacattleya Chantilly Lace
Diacattleya Chantilly Lace
Il genere Cattleya comprende circa 50 specie diffuse nell’America centrale e meridionale, dal Messico al Brasile, dal Venezuela al Perù.
In genere la coltivazione di una Cattleya richiede umidità relativa abbastanza alta, intorno al 70%, forte intensità luminosa, temperature invernali da serra intermedia e temperature estive da serra calda.
In inverno bisogna anche osservare un leggero riposo interrompendo le fertilizzazioni e riducendo molto le bagnature.
Data l’ampia distribuzione, su territori anche molto diversi tra loro, delle varie specie del genere, è sempre importante verificare le esigenze colturali e la provenienza della nostra pianta specifica.

Note di Coltivazione:
Cercavo la Bc. Apple Blossom, ma la cara Debby di Orchid for you, mi ha consigliato di prendere questo ibrido meno blasonato, ma altrettanto bello. Ho deciso di tentare e l’ho coltivato come le altre cattleya e loro ibridi, in estate, temperature calde, molta luce e acqua con fertilizzante 1ml/lt. In inverno, temperature minime di 10 gradi e meno acqua, fertilizzante praticamente nullo, tanta luce artificiale per 8/10 ore al giorno.
Una appassionata di orchidee su Instagram mi ha suggerito un nome per questa bella orchidea. Diacattleya Chantilly Lace, non so se sia lei ma le somiglia molto, è un ibrido di C. El Dorado Splash x Diacm. bicornutum, anche se questi nomi variano così spesso che ad essere onesta, ho perso il filo!

2020

  • anche quest’anno fiorisce a maggio, deve aver trovato il suo ritmo, non so se perchè sono suggestionata dalle striature sui petali, che sembrano il sintomo di un virus, ma ho idea che la pianta sia meno vigorosa quest’anno. Mi piace molto la variabilità dei colori della fioritura, sempre diversi nel corso degli anni!
fioritura maggio 2020

2019

  • dopo aver passato l’inverno in veranda a temperature intermedie, la rinvaso in terracotta sempre con Orchiata e a maggio rifiorisce, quindi molto in anticipo rispetto lo scorso anno. Quest’anno compaiono delle striature su un fiore che purtroppo sembrano quelle di un virus, spero non sia così!
qui sono ben visibili le striature
che mi preoccupano
maggio 2019

2018

  • a fine luglio la prima fioritura!
Fonti:
0 commento
0

Ti potrebbe interessare

lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Accetto Dettagli Privacy e Cookie