Home » Bento-Basket

Bento-Basket

da Micaela

I cestelli in legno costituiscono un metodo di coltivazione molto decorativo oltre che estremamente funzionale, adoro appendere questi caratteristici cestini nella mia veranda!

Se ti piace questo kit contattami via email, oppure lo trovi disponibile su ebay e su etsy.

Descrizione

Il Bento-Basket è l’opzione perfetta per le Vandacae, ibridi di neofinetia, ma anche per piante epifite più ingombranti che preferisco tenere appese!

Ho composto il kit di un cestello in legno, resistente e duraturo, con occhielli in metallo per essere appeso stabilmente tramite il supporto in metallo, 2 lt. di corteccia di pino di prima qualità, e un tag per appuntare nome e data del rinvaso.

CESTELLO:

I cestelli in legno costituiscono un metodo di coltivazione molto decorativo oltre che estremamente funzionale, infatti le radici rimangono sempre ben areate.

Questi sono creati a mano con legno di Tectona (un genere di alberi tropicali a legno duro che comprende tre specie comunemente note come teak o teck) tipico delle foreste tropicali e subtropicali del sud-est asiatico, si tratta di legno duraturo e resistente, che vi eviterà di doverlo sostituire per deterioramento.

cestello in teak

RETE:

Reticella in plastica, che non subisce alterazioni nel tempo. In genere si usa come filtro per i fori dei vasi bonsai, evitando la fuoriuscita del terriccio dai fori stessi, creando un perfetto drenaggio e areazione delle radici, evitando l’ingresso di insetti dal foro; nel nostro caso impedirà al substrato di cadere tra le listarelle del basket.

rete pvc per sottovasi

BARK:

Come corteccia utilizzo sempre Orchiata: pino naturale al 100%, proveniente dalla Nuova Zelanda da coltivazione ecosostenibile. Un substrato pronto all’uso, duro e resistente che rimane stabile nel tempo e grazie alla sua omogeneità, non accumula ne rilascia residui tossici o salini nel tempo. La sua superficie leggermente rugosa favorisce l’ancoraggio delle radici, non solo, la stabilità e la longevità di questa corteccia fanno si che non sia necessario rinvasare spesso, evitando così di alterare il ciclo vegetativo della pianta.

Le radici delle orchidee amano abbondanti bagnature, ma vogliono anche asciugare rapidamente, questa tipologia di corteccia grazie proprio a questa caratteristica, contribuisce a mantenere un vigoroso sistema radicale.

Infine il PH controllato e stabile, evita che le radici possano subire i danni dovuti dal degradarsi del composto.

bark orchiata

TAG:

Sul tag appunto la data del rinvaso o segno con un colore le piante che sono in riposo vegetativo e non necessitano di bagnature, oppure le piante che devono ricevere un certo trattamento! Utilissimo per individuarle a colpo d’occhio.

tag e garden pen

Carinissimi anche i cestelli in corteccia! Questi sono una sorta di mini vaso dal diametro di 10 cm.

Se ti piace questo kit contattami via email, oppure lo trovi disponibile su ebay e su etsy.

Features

Piccolo cestello 12 cm per lato, 2lt. di substrato, 1 gancio, rete a misura.
Medio cestello 15 cm per lato, 2lt. di substrato, 1 gancio, rete a misura.
Grande cestello 17 cm per lato, 2lt. di substrato, 1 gancio, rete a misura.
<< return to listing

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Accetto Dettagli Privacy e Cookie