fbpx
Home » Sarcochilus Hartmanii

Sarcochilus Hartmanii

da Micaela
Sarcochilus Hartmanii
Sarcochilus Hartmanii 

Fornitore:
Orchideengrom2013 (ebay)
Presa il: 
14/02/17
Rinvaso: 
non effettuato
Substrato:
Zattera sughero
Coltivazione in pillole: 
Temperature: tollerante 2/35 gradi
Umidità: se in vaso 70%
Riposo: diradare bagnature da novembre ad aprile circa
Luce: moderata

Originario dell’Australia, dove cresce su scogliere e pareti rocciose. Fioritura invernale. Sopporta una minima di 2° ed una massima di 35°. Ha bisogno di alta umidità, ottimo movimento d’aria. Non lasciar asciugare tra le bagnature. La pianta deve stare umida ma non bagnata e occorre evitare di bagnarne il colletto in inverno. Ho trovato informazioni contrastanti riguardo l’esposizione alla luce da bassa a moderata, se non fiorisce aumentare la luce e il ricircolo d’aria – è importante non posizionare troppo vicino altre piante che potrebbero impedirne il ricambio d’aria.
Pianta acquistata nuovamente, questa volta su zattera.

Note di Coltivazione:

  • provo a coltivarla in orchidario in posizione alta luminosa. 

Fonti: ​ 
http://orchidosa.blogspot.it/2012/01/sarcochilus-hartmannii.html?m=1

http://www.hortusorchis.org/en/botanical-orchids/124-s/1638-sarcochilus-harmannii.html

http://orchidiario.blogspot.it/2015/08/sarcochilus-hartmannii.html?m=1

Pianta orchidea
Sarcochilus Hartmanii 

Fornitore:
Nardotto e Capello
Presa il:
11 novembre 2015
Rinvaso:
Maggio divido in 3 cespi
Substrato:
Bark medio
Sfagno e perlite
Lapillo e ghiaino
Coltivazione in pillole:
Temperature: tollerante 2/35 gradi
Umidità: se in vaso 70%
Riposo: diradare bagnature da novembre ad aprile circa
Luce: moderata

Note di coltivazione:

  • Al 24/03 non è fiorito, preso a fioritura entro i 12 mesi, aspetto forse è giovane, altrimenti potrebbe aver avuto temp. medie invernali troppo alte.
  • a maggio noto che a causa di ristagno d’acqua nel cestello alcune radici stanno marcendo, svaso e ripulisco la pianta, ma nel tagliare via le radici si divide in due cespi, provo coltivazione diversificata: un cespo in sfagno e perlite, uno in lapillo e ghiaino.
  • Febbraio 2017 la divisione in lapillo e ghiaino ha radicato e sta bene mentre l’altra in sfagno e perlite si è disseccata, era la parte di divisone più piccola e forse separata non ha avuto risorse per radicare.

Fonti: ​
http://orchidosa.blogspot.it/2012/01/sarcochilus-hartmannii.html?m=1

http://www.hortusorchis.org/en/botanical-orchids/124-s/1638-sarcochilus-harmannii.html

http://orchidiario.blogspot.it/2015/08/sarcochilus-hartmannii.html?m=1

0 commento
0

Ti potrebbe interessare

lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Accetto Dettagli Privacy e Cookie