fbpx
Home » Maxillaria Picta

Maxillaria Picta

da Micaela

Fornitore:
Orchidsforyou
Presa il: 
09/03/17
Rinvaso: 
2/05/17
Substrato: 
Bark piccolo,sfagno e seramis
Coltivazione in pillole: 
Temperature: 10-18/20-32 serra intermedio-calda
Umidità: 50/60% maggiore se su zattera
Riposo: no
Luce: intensità alta

Maxillaria Picta
Maxillaria Picta
Il genere Maxillaria comprende circa 700 specie diffuse nel centro America, dal Messico al nord dell’Argentina.
Sono quasi tutte specie epifite/litofite e vivono tra i 400 e i 3.500 metri di altitudine.
Le Maxillaria prediligono temperature medio-fresche con buon movimento d’aria.
Generalmente possiedono pseudobulbi con una sola foglia.
I fiori si presentano singoli o in piccoli gruppi alla base delle nuove vegetazioni e sono quasi tutte profumate.
Le Maxillaria vanno regolarmente bagnate per tutto il periodo annuale senza fornire loro il riposo invernale, anche se le bagnature saranno più frequenti in estate rispetto al periodo invernale.
Vanno tenute con una esposizione alla luce media, evitando la luce diretta del sole, anche se possono essere esposte qualche ora alla luce diretta nel periodo invernale.

Vengono normalmente messe a dimora nei vasi di plastica con bark grosso sul fondo e miscelando il resto con sfagno per mantenere il più a lungo possibile l’umidità.
Si consiglia di utilizzare vasi un poco più grandi del dovuto perché alcune specie di Maxillaria sono poco tolleranti al rinvaso.


La Maxillaria Picta è originaria di Brasile, Ecuador, Argentina ed è conosciuta anche come M. Fuscata.

Sinonimi: Maxillaria hoehnei Schltr. 1921 – Maxillaria kreysigii Hoffmanns. ex Regel 1856 – Maxillaria leucocheila Hoffmannsegg 1843).
Si trova epifita ad altitudini sugli 800 mt. slm aggrappata a rami alti con buona esposizione alla luce, o addirittura litofita su rocce in pieno sole (in questo caso però la pianta avrà foglie più piccole.
Le temperature sono da serra intermedio-calda, con punte minime anche di 8 gradi.
l’umidità sempre alta per via delle nebbie nelle foreste tropicali.
La danno come pianta dalla facile coltivazione, difficilmente soffre la troppa acqua, accestisce velocemente, tollera la luminosità di una Vanda. Tollera ampio range di temperature, su un forum un coltivatore l’ha tenuta tutto l’anno fuori con temp. da 2 a 36 gradi.

Note di Coltivazione:

2017

  • Maggio 2017 rinvasata e posizionata in balcone esposto ad est
  • Novembre fioritura! Tenuta in estate abbastanza umida, nonostante ciò ha i bulbi grinzosi, le temperature estive di quest’anno sono state davvero proibitive per questa specie. La prossima estate devo provare ad appenderla in giardino dove sicuramente sarà almeno più ventilato.
Le puntine di viola sul dorso dei petali sono molto affascinanti
Il fiore è profumatissimo! Una fragranza che definirei speziata
Fonti:

Maxillaria picta


http://www.orchidspecies.com/maxpicta.htm
http://www.orchidboard.com/community/maxillaria-alliance/59363-maxillaria-picta.html?highlight=maxillaria+picta

0 commento
0

Ti potrebbe interessare

lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Accetto Dettagli Privacy e Cookie