Home » Maxillaria Porphyrostele

Maxillaria Porphyrostele

da Micaela

Fornitore:
Orchideen Tonn MPC 2018
Presa il: 
23/04/18
Rinvaso: 
non effettuato
Substrato: 
Bark piccolo
Coltivazione in pillole: 
Temperature: 10-18/18-28
Umidità: 50/60%
Riposo: no ma diminuire le bagnature in inverno
Luce: media intensità luminosa

Il genere Maxillaria comprende circa 700 specie diffuse nel centro America, dal Messico al nord dell’Argentina.
Sono quasi tutte specie epifite e vivono tra i 400 e i 2.500 metri di altitudine.
Le Maxillaria prediligono temperature medio-fresche con buon movimento d’aria.
Generalmente possiedono pseudobulbi con una sola foglia.
I fiori si presentano singoli o in piccoli gruppi al piede delle nuove vegetazioni e sono quasi tutte profumate.
Le Maxillaria vanno regolarmente bagnate per tutto il periodo annuale senza fornire loro il riposo invernale, anche se le bagnature saranno più frequenti in estate rispetto al periodo invernale.
 
 
Le Maxillaria vanno tenute con una esposizione alla luce media, evitando la luce diretta del sole, anche se possono essere esposte qualche ora alla luce diretta del sole nel periodo invernale.
 
Vengono normalmente messe a dimora nei vasi di plastica con bark grosso sul fondo e miscelando il resto con sfagno per mantenere il più a lungo possibile l’umidità.
Si consiglia di utilizzare vasi un poco più grandi del dovuto perché alcune specie di Maxillaria sono poco tolleranti al rinvaso.

La Maxillaria Porphyrostele, ora Brasiliorchis (non fosse già abbastanza complicato imparare i loro nomi, vengono spesso anche cambiati) è una specie simpodiale  endemica del Brasile, dove cresce all’ombra di vegetazioni più grandi, con temperature diurne calde, ma buona escursione termica notturna. 

La candidata perfetta per la mia mansarda, dove di notte fa più fresco, essendo un sottotetto non riscaldato, ma di giorno la temperatura sale grazie al sole che batte sul lucernaio (in realtà al momento nonostante abbia messo diverse lampade LED, ho ancora alcuni tubi neon che scaldano un bel pò).

L’acquisto improvviso e non programmato di questa orchidea (simile a molti altri acquisti compulsivi di cui dovrei vergognarmi), avviene alla mostra di MPC del 2018, entrando nello spazio riservato a Tonn vedo una moltitudine di phalaenopsis ibride, tra tutte le phal, su un piccolo banchetto, c’erano un cartello con scritto 5 euro e le Maxillaria Porphyrostele… 5 euro?! Presa!

Note di Coltivazione:
2019

  • marzo: fioritura! la pianta fiorita è veramente graziosa e sembra anticipare la primavera come fanno tante bulbose nei nostri giardini! I fiori sono profumati e leggermente nascosti tra il fogliame, ma più grandi di quanto mi aspettassi!
Fonti:

https://www.orchids.it/2018/02/01/maxillaria-porphyrostele-alessandro-e-lidya-bmaio/

 
0 commento
0

Ti potrebbe interessare

lascia un commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Accetto Dettagli Privacy e Cookie